logo
Club Alpino Italiano
Sezione di
Pinerolo
versione stampabile

Sbarua vista dal Melano

La Rocca Sbarua (Roccia Bianca, Rocho Blanco per i locali) geograficamente appartiene al Monte Freidur e si erge sopra i boschi dominando la pianura pinerolese, di fronte all'imponente Monviso.

E' conosciuta sin dagli albori dell'alpinismo pinerolese e torinese, infatti grandi alpinisti quali Boccalatte, Gervasutti, Ellena, Mellano, Rossa, Rivero, Motti, Grassi, hanno aperto itinerari in cui la bellezza e la logicità delle vie precede anche la difficoltà.

La roccia è di gneiss granitoide molto solida e rugosa che ben si presta alla pratica della scalata lungo fessure, diedri, placche d'aderenza, muri verticali, tetti. Esistono oltre cento vie attrezzate, dal terzo grado a itinerari non ancora interamente saliti in libera, che potrebbero scomodare il grado otto della scala francese. La lunghezza degli itinerari varia dai venti metri dei monotiri attrezzati per l'arrampicata sportiva, a itinerari di duecento metri di sviluppo dal sapore tipicamente classico.

Alla Sbarua si può arrampicare praticamente tutto l'anno tranne brevi periodi in caso di grosse nevicate.

Utilità del sito

Linee di indirizzo di comportamento per arrampicare alla sbarua
Scarica la memoria di Conti e Lazzari
Modalità iscrizione anno 2014
Costi e orari sede
Gite escursionistiche di Roberto e C.
Apri Pagine delle Gite
Archivio gite mtb
Consulta l'archivio

Ultima modifica : 15-Aprile-2014